Chiedere l'autorizzazione per l'installazione e la modifica di impianti radioelettrici

Chiedere l'autorizzazione per l'installazione e la modifica di impianti radioelettrici

Radiodiffusione sonora, televisiva e impianti per la telefonia mobile

Per impianti radioelettrici si intendono uno o più trasmettitori, nonché ricevitori e apparecchiature accessorie, necessari ad assicurare il servizio di radiodiffusione e di radiocomunicazione.
Sono compresi anche gli impianti per la telefonia mobile e per il servizio di radiodiffusione televisiva e radiofonica.

In particolare sono soggetti ai procedimenti autorizzatori, come indicato dal decreto legislativo del 01/08/2003, n. 259, articoli 44,45 e 46, l’installazione e la modifica delle caratteristiche di emissione di torri, di tralicci, di impianti radio-trasmittenti, di ripetitori di servizi di comunicazione elettronica, di stazioni radio base per reti di comunicazione elettroniche mobili in qualunque tecnologia, per reti di diffusione, distribuzione e contribuzione dedicate alla televisione digitale terrestre, per reti a radiofrequenza dedicate all’emergenza sanitaria ed alla protezione civile, nonché per reti radio a larga banda punto-multipunto nelle bande di frequenza assegnate.

L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Umbria) accerta preventivamente la compatibilità del progetto con i limiti di esposizione, i valori di attenzione e gli obiettivi di qualità stabiliti in base alla Legge del 22/02/2001, n. 36 ed ai relativi provvedimenti di attuazione.

Consulta gli atti di pianificazione in materia di impianti radioelettrici, di telefonia mobile e di radiodiffusione

Inoltre è possibile accedere al catasto delle sorgenti elettromagnetiche redatto da ARPA Umbria.

Puoi trovare questa pagina in

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 11/01/2024 14:18.53